Stai pensando a tutta l’organizzazione del matrimonio: gli acquisti da fare prima, il ricevimento, la chiesa o la sala per il rito, i fiori per l’addobbo e il bouquet, le bomboniere e il viaggio di nozze. In tutto questo, però, c’è una domanda: hai pensato a cosa fare dell’abito da sposa dopo il matrimonio? In molte seguendo la tradizione studiano il modo migliore per conservare l’abito. Ma noi abbiamo un’alternativa da proporti: il trash the dress. Se non sai cos’è oppure lo conosci e vuoi realizzarlo scopri i nostri suggerimenti.

Cos’è il trash the dress

Il trash the dress è una delle ultime tendenze del mondo bridal e coniuga la voglia di fare foto sorprendenti, originali e se vuoi anche un po’ folli e bizzarre proprio con l’abito del matrimonio. Si tratta di un servizio fotografico post nozze che può essere romantico ma anche comico, spericolato e fuori dall’ordinario, in cui tu e tuo marito sarete pronti a rischiare di rovinare i vostri abiti da cerimonia.

trash the dress come realizzarlo

Come è nata questa tendenza

Questa tendenza si fa risalire al 1998 quando nella serie tv “Sunset Beach” l’attrice Susan Ward, che interpretava Meg Cumming, andava a tuffarsi nell’oceano indossando il suo bellissimo abito bianco.

Come realizzare il trash the dress

Ci possono essere tanti modi per realizzare il trash the dress, l’importante sarà sentirsi liberi, avere voglia di giocare e non temere di rovinare gli abiti. Ricordati che molte macchie andranno via con un lavaggio accurato e quindi non distruggerete mai del tutto i vestiti. Il bello di questa tendenza è avere dei ricordi diversi, fuori dall’ordinario che siamo sicuri anche fra vent’anni vi faranno sorridere.

tendenza matrimonio trash the dress

Ma quali sono i trash the dress più gettonati? Ecco qualche piccolo suggerimento ma ricordati che potrai organizzare tutto secondo i gusti e desideri di voi sposi:

  • rotolarsi sulla battigia, un tuffo in mare o nel lago per dei meravigliosi scatti marini, oppure in una piccola cascata o anche in piscina;
  • dentro un edificio abbandonato e avere dei ricordi suggestivi in una location fuori dall’ordinario;
  • scalare una montagna e raggiungere una vetta spettacolare può essere un’idea, un po’ faticosa sì il panorama ai vostri piedi sarà unico;
  • un lancio con il paracadute o il volo dell’angelo è qualcosa da adrenalina pura e nel nostro Paese ci sono tante strutture dove farlo;
  • una suggestiva e romantica passeggiata a cavallo o in molgofiera;
  • in autunno può essere molto bello scattare in un bosco con la luce naturale e con un sottobosco ricco di colori caldi;
  • per chi si sposa in inverno anche un paesaggio innevato ha il suo fascino;
  • si può giocare con polveri colorate per tornare bambini e pensate farlo davanti a parenti amici e suoceri che verranno immortalati in scatti memorabili mentre vi osservano divertiti e sorpresi.

trash the dress abito da sposa

Fare pace con l’abito rovinato

Premesso che molte macchie andranno via con un buon lavaggio e alcune riparazioni si potranno effettuare, ti suggeriamo però anche di lasciare l’abito con qualche cicatrice e imperfezione se ti piace l’idea. Sì, perché così resterà arricchito delle emozioni che hai vissuto indossandolo. In fine dei conti quasi sempre l’abito (soprattutto quello da sposa) vive il resto della sua vita in una scatola profumata di lavanda.

Cosa occorre per realizzare il trash the dress

Per realizzare il trash the dress occorre un fotografo specializzato, ma sono in molti ad offrire oggi questo servizio che va concordato nei minimi dettagli proprio per capire cosa si vuole realizzare. Sarà poi necessario scegliere la location, che può essere suggerita dal fotografo stesso oppure dagli sposi se hanno qualcosa in mente per questo evento, scegliere tra pose insolite o romantiche. Occorre mettere in “valigia”: curiosità, voglia di divertirsi e di mettersi in gioco.

sposi e trash the dress